Il mondo della Mountain Bike parte 3

Ed ora non ci resta che percorrere l’ultimo tratto del nostro percorso alla scoperta delle discipline della moutain bike, il rush finale per entrare nel mondo delle discipline da discesa, denominate gravity, in cui l’adrenalina sale alle stelle e si incontra con l’abilità dei biker di saper compiere salti pazzeschi rimanendo ancorarti alla bici.

Il mondo della Mountain Bike
Il mondo della Mountain Bike

Freeride, volare in bicicletta

 Il freeride è una disciplina gravity che pone l’attenzione sullo stile, le manovre aeree e le parti tecniche dei percorsi da percorrere nella maniera più creativa possibile, includendo stile, ampiezza nelle evoluzioni, controllo e velocità. Si pedala nel bike park, ovvero circuiti in discesa predisposti con salti, ripidi, curve paraboliche e trampolini che permettono di compiere evoluzioni come drop, manual o altre figure proprie della disciplina. Per la risalita, i bike park sono dotati d’impianti di risalita infatti le bici da freeride sono difficilmente pedalabili.

Che bici mi serve? Le biciclette da freeride hanno tutte una serie di elementi come la forcella a piastra singola ed il telaio più piccolo per renderla più manovrabile. Le bici destinate al freeride devono resistere a salti di parecchi metri, sollecitazioni, sponde e ovviamente anche alle cadute. Quindi la robustezza è una caratteristica fondamentale, ed insieme al peso può variare a seconda di quanto è estremo l’uso che se ne fa. Come mi vesto? Per quanto riguarda l’abbigliamento, la cosa più importante sono le protezioni, bisogna indossare anche il paraschiena ed il coprispalle, il casco deve essere integrale con mascherina, molto simile a quelli indossati dai motociclisti. Le scarpe sono rigide ma devono consentire al rider di sollevare i piedi dai pedali per compiere le sue evoluzioni in aria.

Al freeride richiede una buona dose di capacità aerobica e di resistenza, ma soprattutto tecnica per effettuare le evoluzioni e saper atterrare. Tra le discipline della mountain bike, imparare il freeride non è facile, ci sono varie tecniche, ed ogni salto è una figura complessa che ha un nome e una sua peculiarità. Da non perdere è il Red Bull Rampage, che si svolge in un canyon in Utah (USA) ed è un mosaico di evoluzioni, salti, figure e spesso anche rovinose cadute.

Downhill

Downhill
Downhill

Il downhill è una disciplina che consiste nel percorrere un tracciato completamente in discesa, sono percorsi che si svolgono su pendii anche molto ripidi con ostacoli naturali o artificiali. Rientra nelle discipline “gravity” che sono quelle che si svolgono facendo affidamento sulla forza di gravità.

Che bici mi serve?La bici progettata per le gare di downhill deve essere forte e stabile in discesa, deve essere robusta ma anche leggera. e agile per permettere accelerazioni e rapide frenate. Come mi vesto? I downhiller devono indossare protezioni molto robuste e un casco integrale con mascherina che ricorda quello che indossano i motociclisti do motocross. Come abbigliamento si predilige un pantalone leggero e non aderente e una maglia tecnica ampia e a maniche lunghe. La DH è una disciplina che richiede sangue freddo, grande concentrazione, uno spiccato senso dell’equilibrio, e grandi doti tecniche alimentate da un briciolo “d’incoscenza” che permetta  ai biker di lanciarsi giù a parecchi km/h per discese ripide.

In questi tre articoli abbiamo capito quanto sia variegato e in continua evoluzione il mondo delle mountain bike e questo lo ritroviamo anche nelle diverse interpretazioni che ognuno di noi ne ha di esso, poiché pedalare fuori strada può significare tante cose diverse e può richiamare l’interesse sia di coloro che ricercano l’adrenalina nei percorsi più impervi ma anche di coloro che invece prediligono sentieri nella natura per passare una giornata con amici e parenti.